Una vittoria degli studenti

Dopo sei giorni di occupazione dell’ex mensa universitaria di via XXIV maggio il collettivo Refresh_lab decide di lasciare lo spazio.
Questo in seguito al fatto che l’opera universitaria si è assunta pubblicamente l’impegno di riaprire il servizio mensa già a partire da fine mese.
Il collettivo Refresh_Lab è riuscito attraverso una pratica radicale a vincere una vertenza sulla questione della mensa e più in generale dei servizi universitari laddove le rappresentanze studentesche hanno fallito.
Usciamo da questa esperienza vittoriosi nel momento in cui attraverso questa pratica di “riappropriazione” si è riusciti a denunciare e mettere in risalto a tutta città la problematica legata agli spazi inutilizzati.
In questi giorni abbiamo avuto modo di aprire uno spazio di confronto reale con le tante persone che hanno attraversato l’ex mensa occupata. Le assemblee pubbliche, i momenti di aggregazione sociale, le tante discussioni informali hanno fatto emergere la volontà da parte di chi non vuole più sentirsi semplice utente e fruitore di servizi di essere protagonista attivo di un nuovo modello di università e di città.
Partendo da questi presupposti abbiamo intercettato la disponibilità a creare nuovi spazi di autorganizzazione,di gestione dal basso di servizi e di costruire insieme un laboratorio reale di nuovo welfare, che affronti tematiche come la mancanza di aule studio,il caro-affitti, il problema dei trasporti pubblici, l’accesso agli spazi culturali della città ed altro.
Per tutte queste ragioni continueremo ad essere presenti in città come spazio di discussione aperto, continuando a segnalare tutti gli spazi pubblici lasciati abbandonati e in disuso, ma anche aprendo ulteriori discussioni sulla mancanza di servizi che l’Ateneo trentino e la Provincia non garantiscono.
Portando avanti le pratiche che oggi si pongono come alternativa concreta all’attuale gestione della crisi lanciamo la prossima assemblea pubblica per giovedì 21 novembre 2013 alle ore 19.00 luogo da definirsi.

Domani saremo in piazza santa maria maggiore per un aperitivo contro la crisi e le politiche securitarie, per rispondere alle dichiarazioni del sindaco Andreatta sulla ghettizzazione della socialità in estrema periferia.

72 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *