AMR- un’altra brutta pagina di “sindacalismo”

Denunciamo pubblicamente a tutti i lavoratori l’agghiacciante posizione assunta dalle sigle CGIL e UIL, che si sono rese responsabili della firma di un accordo di sforamento del 20% del precariato in azienda, proposto dalla direzione di Amr nell’incontro del 16/04/2018. E non parliamo dei loro Rsa (di cui quello Cgil non era nemmeno presente), ma dei due funzionari sindacali Carotta […]

Continua a leggere

Populismo, pragmatismo o radicalità?

Oggi la Fiom organizza un convegno sul populismo sindacale. Il riferimento è persino esplicito alla sconfitta storica in GD Bologna che ha assegnato a USB il primato. Non è quindi un caso l’utilizzo pretestuoso della categoria del populismo ormai abbondantemente in voga tra le forze politiche tradizionali responsabili del massacro sociale di questi ultimi decenni. Quando si pratica il sindacalismo […]

Continua a leggere

Cgil-Cisl-Uil concordano il blocco dei salari

Cgil Cisl Uil e Confindustria hanno firmato un patto per salvarsi a spese dei lavoratori: CONCORDATO IL BLOCCO SALARIALE Lo scopo principale di Cgil Cisl Uil in una trattativa carbonara e slegata da qualsiasi rapporto con i lavoratori era essenzialmente difendere le proprie organizzazioni dalla loro crisi, incrociando così anche la Confindustria, non meno desiderosa di porre un argine alla […]

Continua a leggere

Fino a quando dobbiamo subire gli accordi tra le parti?

L’ennesimo accordo tra Confindustria e cgilcisluil sulla struttura della contrattazione pone un quesito che da tempo aleggia: è ancora intoccabile il dogma secondo cui gli accordi raggiunti “tra le parti” valgono di fatto alla stessa stregua di una legge? Riteniamo sia il caso ormai aprire una discussione franca su questa modalità di governo delle relazioni industriali, soprattutto alla luce di […]

Continua a leggere

Un patto corporativo contro i lavoratori

Cgil Cisl Uil e Confindustria: un patto per salvarsi a spese dei lavoratori. Concordato il blocco salariale Nel 2009 Cisl e Uil sottoscrissero un accordo sul modello contrattuale con Confidustria senza la firma della Cgil. Un accordo separato che sancì, per la prima volta nella storia del nostro paese, la derogabilità in peggio dei contratti nazionali e la cancellazione dell’autonomia […]

Continua a leggere
1 2 3 31