Federdistribuzione: Un contratto a perdere

Il rinnovo contrattuale peggiorativo viene firmato alle spalle dei lavoratori. L’Usb denuncia il rinnovo contrattuale di Fededistribuzione, firmato dalla triade sindacale, in quanto è un rinnovo peggiorativo che legittima la flessibilità oraria e il ribasso dei salari. La Gdo è uno dei settori che negli anni della crisi ha subito maggiormente il colpo: sono aumentati i contratti flessibili e precari, […]

Continua a leggere

Comportamento vergognoso

Il Parlamento Europeo discute dei braccianti del ghetto di Rignano nella totale assenza degli europarlamentari italiani. La testimonianza USB Nella totale assenza dei parlamentari europei italiani, mercoledì pomeriggio a Bruxelles sono state discusse dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, la petizione proposta dal Segretario Generale della Federazione Sindacale Mondiale George Mavrikos, sulle condizioni dei braccianti del ghetto di Rignano, e […]

Continua a leggere

Scuola: La lotta non si ferma

I GOVERNI PASSANO I PROBLEMI RESTANO LA SCUOLA E’ VITTIMA DI UNA CONTESA IDEOLOGICA PERENNE Le organizzazioni sindacali firmatarie dell’ultimo contratto dei docenti della PAT sostengono nei loro documenti e comunicati che è stato firmato un buon contratto. Non riusciamo a condividere questo ottimismo. Economicamente sono stati acquisiti aumenti risibili di fronte alle perdite subite in quasi dieci anni di […]

Continua a leggere

Olivi, Progettone e salari in Trentino

Sul giornale L’Adige di oggi appare l’intervista ad Olivi sotto il titolo: “aiuti a chi alza gli stipendi”. L’articolo riporta la proposta dell’Assessore di sostegno alle aziende che aumentano gli stipendi. Una proposta che discende da una ricerca dei Consulenti del lavoro dove emerge un dato, da noi più volte denunciato, che in trentino salari e stipendi sono bassi. Olivi […]

Continua a leggere

Inizia il festival dell’ipocrisia numero 13

Il prossimo 31 maggio inizia la tredicesima fiera degli illusionisti dell’economia e della politica, Un festival dell’economia che, stando al titolo, tratta di lavoro (che manca) e di tecnologia (che sostituisce lavoro vivo) senza però affrontare il vero problema: La riduzione drastica dell’orario di lavoro a parità di salario per creare occupazione liberare tempo da dedicare ai bisogni, alla cultura […]

Continua a leggere
1 2 3 24