8 Marzo 2022, una giornata di Lotta

Oggi 8 marzo 2022 davanti all’Ospedale Santa Chiara di Trento si è tenuto un presidio contro ogni discriminazione.

Contro la discriminazione di genere, ma anche contro la discriminazione sui posti di lavoro, dove a partire dal settore Sanità, migliaia di lavoratrici e lavoratori sono stati sospesi senza stipendio, perché non si sono piegati al ricatto vaccinale e al certificato verde imposto dal Governo.

Nei comizi è stato ricordato che lo “Stato di Emergenza” perpetuo esiste solo in Italia, prima per un’esigenza “Sanitaria” ed ora per la “Guerra” in Ucraina.

Questo metodo eccezionale di governo esonera il Parlamento da qualsiasi dibattito politico e votazione, imponendo di fatto un presidenzialismo non votato dai cittadini.

In questi giorni dove l’informazione di stato si straccia le vesti per le sorti dei profughi ucraini, si tacita sulla conversione in legge DCPM n.1/2022 che di fatto proroga sine dia il green pass e l’obbligo vaccinale, nulla dice sul fal fatto ceh i salari vengono falcidiati dagli esorbitanti aumenti delle tariffe, dei prezzi, della benzina e dei generi di prima necessità.

Centinaia di lavoratori hanno aderito all’iniziativa volantinando e intrattenendo un dialogo costruttivo con passanti e presenti.

CUB TRENTO

Trento, 8 marzo 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.