Ispettori INPS: NO all’agenzia unica di Vigilanza

usb2Il 18 marzo gli Ispettori di Vigilanza INPS hanno volantinato davanti al Commissariato del Governo di Trento per dire no all’Agenzia Unica di Vigilanza voluta dal Governo Renzi.

Nella mattinata hanno incontrato il Vice Commissario Dott. Domenico Lioni per esporre le proprie perplessità in merito al Decreto Legislativo che dovrebbe istituire l’Agenzia Unica per le ispezioni del lavoro, senza menzionare in alcun modo le specificità delle Province Autonome di Trento e di Bolzano, previste alla delega costituzionale in materia di lavoro. Ciò creerebbe un vulnus normativo che rischia di compromettere il regolare controllo sugli obblighi contributivi e sul versamento dei premi assicurativi per le rispettive Province. Inoltre rimarrebbe indefinito il futuro professionale dei 25 Ispettori dell’INPS e dei 4 Ispettori INAIL.

Il Vice Commissario inoltrerà il documento presentato dagli ispettori al Consiglio dei Ministri e al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Questa iniziativa in coordinamento con le iniziative di USB nazionale vuole essere una prima ferma opposizione ad una Agenzia governativa, che nasce senza gambe e struttura su cui reggersi e mette in difficoltà i lavoratori che per anni non avranno un riferimento operativo nel caso di infrazioni.

USB TRENTINO ALTO ADIGE

399 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *