Solidarieta’ con la resistenza Ucraina

ucraina1Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appuntamento sui temi dell’Europa e della “guerra” in Ucraina.
La redazione.
Il movimento politico Sinistra Classe Rivoluzione ed il Coordinamento studentesco Sempre in Lotta organizzano mercoledì 26 novembre alle ore 18 presso l’aula 6 della Facoltà di Lettere un’assemblea pubblica sulla resistenza antifascista in Ucraina.
Vogliamo chiarire cosa sta succedendo nel paese e facciamo appello ai lavoratori e alle organizzazioni sindacali di classe affinché prendano posizione contro le manovre dell’imperialismo e per ribadire che solo partendo dall’indipendenza di classe e dall’internazionalismo può costruirsi un’alternativa rivoluzionaria che affermi gli interessi della classe lavoratrice.
I mass media della borghesia falsificano sistematicamente la realtà e scambiano gli aggressori per aggrediti e viceversa. Il governo nazionalista di Kiev non riconosce i diritti della popolazione del Donbass, a maggioranza di lingua russa e fa perno anche su forze apertamente nazifasciste, che da mesi stanno attaccando quel territorio. Gli ucraini della zona orientale non hanno potuto far altro che difendersi ed organizzarsi collettivamente per non venire annientati. I primi a muoversi contro i veri terroristi sono stati i minatori, ai quali poi si è unito il resto della classe lavoratrice.
Dalla resistenza dell’est ucraino stanno nascendo tra mille contraddizioni interessanti esperienze di organizzazione, come l’occupazione e la nazionalizzazione di alcune fabbriche e la cacciata degli oligarchi locali. Ovviamente la stampa borghese non ne parla perché ha paura che un tale esempio che contiene embrioni di socialismo possa essere di esempio anche per altre realtà.
La discussione affronterà anche quello che è il ruolo della Russia, dell’Ue e degli Usa, tutti accumunati dall’interesse capitalista verso le regioni separatiste e quello che questa guerra significa nei rapporti internazionali.

Sinistra Classe Rivoluzione – Sempre in Lotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.