“Qui comandano i mercati e il popolo non conta nulla!”

Ora tutto è chiaro, davanti agli occhi, senza veli ideologici che possano mascherare la realtà. Il metodo della democrazia parlamentare, vanto e giustificazione dell’aggressività occidentale contro il resto del mondo, non è più funzionale alle esigenze del grande capitale multinazionale. E quindi va “superata”. La decisione di Sergio Mattarella – impedire l’insediamento di un governo non pienamente controllato dalla Troika […]

Continua a leggere

In Lettonia (nella “libera UE”) l’8 marzo si “festeggia” così

Non ogni dove l’8 Marzo è Festa internazionale della donna. In alcuni paesi, si ostenta indifferenza; in altri, si vieta per legge: e questo non avviene nelle aree, come qualcuno potrebbe pensare, in cui la donna è considerata inferiore, bensì in alcune nazioni simbolo della “libertà assoluta” e della “libertà ritrovata”. Se a Washington la portavoce del Dipartimento di stato, […]

Continua a leggere

Gli aumenti? Sono il frutto delle privatizzazioni

VALANGA DI AUMENTI DI TARIFFE. È LA PRIVATIZZAZIONE. NAZIONALIZZARE CIÒ CHE È STATO SVENDUTO Gas, elettricità, autostrade, persino l’acqua che avrebbe dovuto restare pubblica, con l’inizio dell’anno una valanga di aumenti di tariffe di servizi essenziali per la nostra vita si abbatte su salari, pensioni, redditi popolari sempre più miseri, per chi riesce a metterli assieme. È un salasso terribile, […]

Continua a leggere

Lettera a Babbo Natale

Lettera a Babbo Natale, un bambino greco chiede da mangiare. Keep Talking Greece pubblica la lettera di un bambino greco di una scuola elementare di Patrasso, nella quale chiede a Babbo Natale molto cibo. La lettera è stata rilanciata via Facebook da un’organizzazione umanitaria, scatenando una gara di solidarietà. Ma la triste situazione, come ricordano i volontari, è che quella lettera […]

Continua a leggere

“Non ci prenderete in Giro”

Con la Palestina contro la legittimazione dell’occupazione israeliana Venerdì 22 dicembre ore 16 piazza Fiume – ROMA Per venerdì prossimo, è stato convocato a Roma un sit in di protesta davanti alla sede del gruppo Rcs. Il motivo? Presto detto. Più interessata alle lobbies finanziarie che allo sport, e ispirata al principio “pecunia non olet”, la multinazionale RCS MEDIAGROUP, proprietaria […]

Continua a leggere
1 2 3 5