Un Golpe..ttino estivo

La crisi economica con la sua drammaticità consente che si consumino, assai poco percepiti, strappi pericolosi al nostro sistema costituzionale.
Le leggi costituzionali, per essere approvate, necessitano, tra le altre procedure aggravate, di un doppio passaggio parlamentare, a distanza di tre mesi.
Il Senato però, con i voti di PD,PDL e SCELTA CIVICA, ha approvato la trattazione urgenza per il disegno di legge costituzionale che istituisce un comitato di venti deputati e venti senatori incaricati di cambiare la forma di Stato.
Così, invece di tre mesi, passerà un solo mese tra le due letture. Anche se l’articolo 72 della Costituzione prevede che i disegni di legge costituzionali siano soggetti sempre ad una procedura “normale”.
L”approvazione definitiva avverrà in estate, quando i media parleranno agli Italiani di vacanze ( sempre più ridotte) e di vip sotto il sole.
Anche così si consuma il già logoro rapporto di fiducia tra le istituzioni e gli elettori.
Con i bizantinismi regolamentari che tentano di svuotare il principio di rigidità della Costituzione repubblicana, con gli ennesimi saggi che si insediano, nella calura estiva, per rivedere, stavolta, i fondamentali dell’assetto istituzionale.
I giornali dedicano all’accaduto poche righe, o addirittura non ne fanno cenno. Uniche voci in disaccordo con questo “golpettino” estivo sono state quelle del M5S e di SEL.
Il governo delle “larghe intese” colpisce ancora…..

Giovanna Giugni
consigliere comunale a Trento

85 Visite totali, 3 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *