USB dice NO ad un accordo a perdere

Riteniamo importante ritornare sui contenuti dell’accordo di agosto al fine di precisare meglio le motivazioni che stanno alla base del giudizio negativo di USB Lavoro Privato che si possono così riassumere: NO ai ricatti: Noi siamo convinti che la rispettabilità di una organizzazione si misura principalmente anche dalla sua capacità di respingere i ricatti aziendali. Ricatti che l’azienda, per sua […]

Continua a leggere

Sciopero dei trasporti e presidio in stazione

Buona la partecipazione allo sciopero ed al presidio davanti alla stazione di Trento dei lavoratori della Trentino Trasporti in occasione dello sciopero nazionale proclamato in difesa del dritto di sciopero messo in discussione dalle ultime decisioni della Commissione nazionale, per la salute sicurezza delle operazioni a tutela di lavoratori e utenti, basta omicidi contro il sistema degli appalti indiscriminati al […]

Continua a leggere

Una manovra classista e dettata dalla UE

Con mossa tardivamente riparatoria, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato questa mattina a Palazzo Chigi l’Unione Sindacale di Base, che era stata esclusa dall’incontro del 10 dicembre con i sindacati concertativi sulla legge di stabilità. USB ha consegnato a Conte una lettera con una valutazione complessivamente negativa del provvedimento in discussione. Unione Sindacale di Base ———————- Di seguito, […]

Continua a leggere

Usano l’Autonomia per privatizzare i servizi

DOVE NON ARRIVANO CGIL, CISL, UIL E LE ORGANIZZAZIONI PADRONALI CI ARRIVA IL PD CON 37 VOTI A FAVORE DEL CONSIGLIO REGIONALE In supporto ai tentativi di continuo attacco al bene pubblico e ai servizi pubblici, da parte di chi vorrebbe creare occasioni di lucro, ora interviene il PD rilanciando una nuova legge che non serve a tutelare il servizio […]

Continua a leggere

AMR Rovereto. “baciamo le mani”

I lavoratori e le lavoratrici di AMR riuniti in assemblea sindacale il 15/01/2018: Non ci hanno stupito e nemmeno meravigliato le diffamazioni del Signor Galli apparse il 05/01/2018 sui quotidiani regionali riguardo alla volontà ormai nota da tempo di non voler più gestire le palestre (ci sono voluti 100mila euro di soldi pubblici dati alla Ernst & Young – ditta […]

Continua a leggere
1 2 3 5