Porfido: una risorsa da rivalutare

La crisi morde pesantemente sui lavoratori, sulle famiglie e sulle imprese. Il settore del porfido non è esente da questa crisi, aggravata da un comportamento miope della politica che continua a finanziare anche quelle aziende che importando il porfido dall’estero (Cina, Argentina, etc.) scaricando i costi sui lavoratori in termini di perdita del lavoro e del salario e poi sull’intera collettività chiamata a pagare i conseguenti costi degli ammortizzatori sociali.

Noi siamo convinti che chi è concessionario di cave non possa essere titolare e/o avere partecipazioni nelle aziende che importano il prodotto dall’estero.

E’ una questione di tutela del nostro prodotto. Chiediamo che, come per altri prodotti della terra, anche il porfido sia tutelato dalla nostra provincia e dalle nostre amministrazioni.
Le politiche del governo Letta di mera applicazione dell’austerità impostaci dell’Europa, il taglio ai trasferimenti di risorse ai comuni e una politica provinciale miope subalterna, hanno il solo effetto di aumentare i fattori di crisi generando ulteriore recessione e taglio dei diritti, delle pensioni, degli ammortizzatori sociali e dei servizi sociali.

Oggi la Provincia ha la delega sugli ammortizzatori e quindi proponiamo che il primo intervento riguardi i lavori usuranti come quello delle cave. Per noi è una priorità inderogabile.

Serve un cambiamento radicale di questa politica economica per mettere il lavoro, diritti, Stato sociale e ambiente con particolare riferimento alla tutela e valorizzazione delle risorse locali (dal porfido, al legno, ecc,) per evitare che anche la nostra provincia si avvii in modo irreversibile verso il baratro in cui è stata cacciata la Grecia.
Lavoro, diritti, salute, ambiente e valorizzazione delle risorse non sono e non debbono essere messi in contrapposizione.
Domenica 27 ottobre hai un’opportunità per cambiare questo stato di cose, per dire basta ad una casta politica che pensa solo ai suoi privilegi e dimentica chi lavora, produce, suda e paga le tasse.

Domenica fai la cosa giusta vota Ezio Casagranda, vota la lista di Rifondazione Comunista.

Lista di Rifondazione Comunista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *