Succede nella regione più europea d’Italia

Il deragliamento della locomotiva lombarda, la regione più europea del paese. Grave il bilancio dell’esplosione di ieri pomeriggio alla Ecosfera di Bulgarograsso (Como), ancora una volta lavoratori pagano un prezzo altissimo in nome della produttività e del profitto. Questo accade in una azienda che sarebbe all’avanguardia nel trattamento di rifiuti speciali, questo accade in una regione, la Lombardia, che sarebbe […]

Continua a leggere

Il braccialetto elettronico è figlio del jobs act

In questi giorni ha tenuto banco sui giornali, purtroppo solo per pochi giorni, la notizia che il colosso delle consegne a domicilio vuole dotare i propri dipendenti di un braccialetto elettronico per aumentare la produttività a detta della Direzione Amazon, per aumentare lo sfruttamento diciamo noi. Amazon è la dimostrazione che in assenza di conflitto sociale lo forme di sfruttamento […]

Continua a leggere

USB Sanità: un contratto per un cappuccino

Usb Sanità: rinnovo contratti sanità dopo 10 anni di blocco. Cgil, Cisl e Uil offrono ai lavoratori solo un cappuccio e una brioches Non esistono parole per descrivere l’ennesima umiliazione che in questi giorni sono costretti a subire i lavoratori del comparto sanità. Infatti dopo quasi un decennio di blocco dei contratti collettivi di lavoro, l’agenzia per la rappresentanza della […]

Continua a leggere

AMR Rovereto. “baciamo le mani”

I lavoratori e le lavoratrici di AMR riuniti in assemblea sindacale il 15/01/2018: Non ci hanno stupito e nemmeno meravigliato le diffamazioni del Signor Galli apparse il 05/01/2018 sui quotidiani regionali riguardo alla volontà ormai nota da tempo di non voler più gestire le palestre (ci sono voluti 100mila euro di soldi pubblici dati alla Ernst & Young – ditta […]

Continua a leggere

Glas Müller: No licenziamenti, No repressione

Oggi nuovo presidio davanti alla Glas Müller di Bolzano per manifestare la nostra solidarietà verso i due lavoratori ingiustamente licenziati dalla proprietaria, la signora Christine Müller. Due licenziamenti che sono il risultato della crescente repressione interna fatta di ricatti (chiudo la fabbrica) e paternalismo peloso messo in campo da una Direzione incapace di dialogare con i lavoratori a causa della […]

Continua a leggere
1 2 3 41