CASA: NO alle politiche sicuritarie

iteaDifronte allo sgombero della palazzina di via S. Pio X a Trento occupata da ottobre scorso da un gruppo di anarchici si rendono necessarie alcune considerazioni, a partire dalle modalità dell’azione delle forze dell’ordine ordinata dal questore di Trento, Massimo d’Ambrosio.
L’impiego di 300 uomini delle forze dell’ordine per lo sgombero di una decina di persone disarmate e inoffensive pare esagerato oltre che una plateale dimostrazione di forza, dall’evidente scopo propagandistico in risposta alle richieste sicuritarie delle destre.
In realtà si è trattato dell’occupazione di un edificio di proprietà dell’ITEA, lasciato vuoto a fronte di un grave bisogno di abitazioni da parte di singoli/e e famiglie presente in città. Quindi degli oltre 5.000 alloggi sfitti in città ve ne sono anche di proprietà dell’ITEA la quale non si cura di ristrutturarli per renderli in ogni momento disponibili ai bisogni inevasi di abitazione.
Inoltre riteniamo che comunque i veri costi sociali non sono quelli che si vorrebbero imputare agli occupanti della palazzina per il consumo della corrente elettrica da ottobre a gennaio e per lo sgombero, bensì lasciare inutilizzati spazi di proprietà pubblica anziché permettere un loro possibile uso sociale.
Gli anarchici con la loro occupazione, hanno di fatto posto all’attenzione di tutti un problema reale.

La segreteria
Partito della Rifondazione Comunista

Un commento

  • luciano

    Gli Anarchici di qua gli anarchici di la’,come se fossero dei mostri,degli alieni….
    In realtà sono i soli che pongono il tema della casa!!!!!!Tant’è che su alcuni balconi sono apparsi degli striscioni che davano solidarietà ma anche uno che poneva un tema #le case sfitte sanno di marcio e di SCONFITTA #!!Parole sante in effetti c’è del marcio,e gli interessi sono sempre per gli stessi,il ruolo Dell,itea da sempre poco chiaro,in ogni caso fuori dalla logica di quello che è e che dovrebbe essere la loro #mission# e cioè quella di garantire”equità”e trasparenza, in realtà tutto è già deciso da logiche che passano sopra le nostre teste,o perlomeno è quello il metodo…(???)
    Noi siamo pronti a vigilare e se il caso lo impone anche ad intervenire!!!!Perché deve essere chiaro che niente e nessuno resterà impunito!!!
    Noi saremo sempre li a sbattere in faccia la realtà e la verità!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.