Elezioni RSU: Vittoria USB alla GD di Bologna

Nelle elezioni della Rsu della Gd di Bologna, azienda con 1870 dipendenti leader a livello mondiale nella produzione di macchine per l’industria del tabacco, la lista USB ha raccolto la maggioranza dei consensi dei lavoratori e delle lavoratrici eleggendo 16 delegati Rsu su 36. Le elezioni hanno assegnato a USB, per la prima volta presente in azienda, 547 voti pari al 43,9% dei consensi. La Fiom raccoglie 467 voti, pari al 37 % ma perde 307 consensi rispetto alle elezioni rsu del 2012 e la sua storica maggioranza assoluta. USB è primo sindacato in tre stabilimenti su quattro ed insidia anche la roccaforte Fiom dell’officina.
Un risultato storico per USB nell’azienda simbolo dell’insediamento Fiom. Un risultato che testimonia appieno la dimensione della crisi di Cgil Cisl Uil e la crescita del sindacalismo conflittuale nei luoghi di lavoro. Il connubio tra USB e coordinamento dei lavoratori e lavoratrici GD per la democrazia ha sconvolto ogni vecchio equilibrio, consegnando una rappresentanza nuova e combattiva.
Della vittoria sono in primo luogo protagonisti i lavoratori e le lavoratrici che prima hanno contrastato la firma di un accordo integrativo a perdere,poi costituito il comitato per il No che ha bocciato nei fatti l’intesa e infine dato vita alla lista USB. Un protagonismo straordinario che confuta ogni tesi che vuole i lavoratori subalterni e passivi. La determinazione a riconquistare il diritto di parola, la democrazia e i diritti scippati ha fatto la differenza.
Irrompe così nella GD la voglia di una rottura netta con pratiche sindacali autoreferenziali e poco democratiche.
USB esprime grande soddisfazione per un risultato che premia la sua totale disponibilità nel rapporto con i lavoratori. Il mondo sindacale in GD è cambiato, per sempre. In coerenza con gli impegni che ci siamo assunti in campagna elettorale proponiamo a tutte le altre organizzazioni l’avvio di un percorso democratico per definire le richieste di cambiamento del contratto aziendale. Il nuovo inizio si è avviato. Ai delegati ed alle delegate eletti/e sotto le insegne USB vanno i nostri complimenti e gli auguri di buon lavoro.
Insieme saremo capaci di rispondere ai bisogni dei lavoratori!
Insieme siamo imbattibili!

USB lavoro privato

250 Visite totali, 1 visite odierne

2 commenti

  • Saiani Aldo

    W USB e tutti i sindacati di base e di lotta!
    Lentamente i lavoratori si rendono conto che una difesa conflittuale e dialettica del lavoro è più efficace del consociativismo e della passività dei Sindacati tradizionali.
    Sempre avanti così.
    Lotta dura e duratura!
    È l’unico linguaggio che intendono i capitalisti, e che li costringe a rinunciare a una parte dei profitti a favore dei lavoratori.

  • Saiani Aldo

    DEMOCRAZIA AGONIZZANTE.

    Al ballottaggio del X Municipio di Ostia ( ~300.000 ) ha prevalso il Mov5☆ col 60%.
    La partecipazione al voto rispetto al primo turno è scesa dal 36 al 33%.
    In Sicilia è al 46%.

    La maggioranza del popolo ritiene il voto un rito obsoleto e inutile.
    Giustamente: vox populi vox dei.

    Il Mov5☆ non prende un voto dal campo dell’astensione, perché viene visto come complice del sistema.
    Confermo questo giudizio, essendo stato iscritto e militante per tre anni.
    Al di là delle velleità verbali, il Mov5☆ assomiglia sempre di più alla vecchia Democrazia Cristiana.
    Di Maio, seppur per opportunità politica, bacia l’ampolla di S.Gennaro e si inginocchia a Washington con mons. Parolin.

    A Ostia i grillini dovranno governare con il 19,8 % (60×0.33) dei consensi.
    È ancora democrazia questa?

    Alle prossime elezioni mi aggreghero’ anch’io alla massa degli astensionisti.
    Nichilismo il mio?
    NO’, è rifiuto consapevole di tenere in vita un sistema sedicente democratico corrotto, irriformabile, e in irreversibile decomposizione.

    Stacchiamo la spina al moribondo!

    E succeda quel che deve succedere.
    Per il popolo tutto sara’ meglio del presente sprofondare in questa mefitica palude democratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *