Trentino Trasporti: USB Incontra i consiglieri

Si è svolto oggi l’incontro con il Presidente del Consiglio Walter Kaswalder richiesto a USB per informarli sulle tematiche che riguardano i lavoratori della Trentino Trasporti

All’incontro erano presenti anche i consiglieri Provinciali, Job, Manica, Marini, Coppola Guglielmi, Cia, Ghezzi e Dalzocchio.

Abbiamo parlato di appalti chiedendo il rientro di alcuni servizi oggi, in tutto o in parte, esternalizzati, come lo skibus, scuolabus, le linee di Rovereto e Riva, i parcheggi e pulizie per un migliore servizio all’utenza e nuove opportunità di ricollocazione per il personale dichiarato inidoneo alla guida;

Maggiori investimenti per il potenziamento della Ferrovia Valsugana e Trento Malè attraverso ammodernamento del materiale rotabile (acquisto nuovi elettrotreni), l’ampliamento e adeguamento dell’officina meccanica, oltre agli interventi sulla sicurezza e la climatizzazione di tutte le vetture.

Sulla sicurezza abbiamo chiesto che si vada oltre la sola questione securitaria per affrontare le questioni come la tutela delle condizioni di lavoro dell’autista – dall’efficienza del parco macchine ai servizi igenici – migliorare l’ambiente lavorativo (dalle corsie preferenziali, all’adeguamento delle percorrenze e della segnaletica) prevenzione dei contenziosi con terzi (dotazione (in comodato d’uso gratuito ed in gestione al lavoratore) una videocamera da posizionare sul parabrezza anteriore) fino alla richiesta che la sicurezza diventi un impegno primario dell’azienda attraverso la formazione del proprio personate e attraverso accordi con la polizia locale.

Siamo contrari alla privatizzazione del tema sicurezza.

Abbiamo chiesto la conferma immediata degli attuali contratti a termine che abbiamo superato i 12 mesi di anzianità in quanto necessari al buon funzionamento del servizio pubblico.

Sul Contratto aziendale abbiamo ribadito la nostra contrarietà legare quote di salario all’aumento della prestazione lavorativa (produttività, lavoro straordinario o i salti riposo).

Per noi il salario aziendale deve riconoscere la professionalità del lavoratore.

Infine abbiamo illustrato dettagliatamente la nostra posizione in merito alla sentenza dell’agosto scorso sui 24 minuti ad agente unico.

I presenti si sono impegnati, per quanto di loro competenza, a farsi carico delle problematiche esposte.

Inoltre abbiamo già avanzato formale richiesta di incontro al Sindaco di Trento sui problemi della viabilità di Trento, al Presidente della Comunità della Val di Sole per quanto concerne le questioni della ferrovia Trento Malè ed anche all’osservatorio per la mobilità sostenibile per chiamare tutti alle proprie responsabilità in quanto i problemi del trasporto pubblico non può essere caricato solo sulle spalle dei lavoratori,

La lotta per i diritti e la dignità degli autisti continua…..

USB Lavoro Privato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.