Orvea: Siglato l’accodo di Cigs

usbOrvea: siglato l’accordo: nessun licenziamento e Cigs per 24 mesi

Oggi si è arrivati alla firma degli accordi riguardanti la cassa integrazione straordinaria (CIGS) per i 100 lavoratori in esubero a seguito del piano di ristrutturazione e riorganizzazione presentato dall’Orvea nei precedenti incontri sindacali.

La cassa integrazione è richiesta per i punti vendita: Ingrosso di Rovereto, Tridente a Trento, per il magazzino della logistica e per gli uffici amministrativi di Trento.

La discussione ed il confronto hanno permesso di sottoscrivere un accodo quadro per la richiesta di CIGS e con il prossimo 10 novembre l’avvio della mobilità volontaria per 35 lavoratori che nel corso dei prossimi 24 mesi potranno utilizzare questo istituto su base volontaria e a latere un accordo che defisce le linee guida per la gestione della cassa integrazione. Orvea inoltre si imepgna formalmente a non effetuare licenziamenti collettivi e/o individuali, fatto salvo la mobilità volontaria, per la durata della Cigs e al termine della stessa di vagliare l’applicazione di tutti gli ammortizzatori sociali (leggi contratto solidarietà e/o proroga) prima di dichiarare eventuali esuberi

Questo è un passo importante che ci permette di affrontare le questioni legate ai temi delle opportunità di ricollocazione del personale con le aziende terziste, l’utlizzo della legge 160, del disagio dei lavoratori posti in cassa integrazione, delle modalità di accesso alla formazione, ecc.

In materia di spostamenti si conferma che la deroga al Conratto aziendale sarà temporanea, per la sola durata della Cgis, e riguarderà solo i lavoratori in cassa integrazione. Il lavoratore interessato allo spostamento dovrà essere preavvisato per telegramma e sms con 4 giorni di anticipo e lo spostamento non potrà superare i 26 Km di distanza dal negozio di provenienza.

Questi due accordi danno certezze ai lavoratori sul piano degli ammortizzatori sociali, aprono un confronto serrato con Orvea sul problema della ricollocazione del personale in esubero, mette in campo strumenti importanti come la formazione e la rigualidfcazione e ponngono le basi per percosri condivisi in modo da evitare soluzioni unilaterali dell’azienda.

Nei prossimi giorni saranno convocate apposite assemblee per una valutazione dell’accordo. Per noi di USB con la firma di oggi non riteniamo concluso il nostro impegno, ma al contrario, da oggi inizia il confronto serrato con la direzione Orvea su come dare concretezza agli impegni conenuti negli accordi sindacali.

Noi siamo convinti che un impegno concreto di Orvea ed una gestione oculata degli ammortizzatori sociali potrà evitare che al termine della CIGS possano esserci esuberi di personale. Per USB questo è un impegno preso con i lavoratori ed al quale non intende venir meno.
RSA USB Orvea – USB Trentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.