Comportamento vergognoso

Il Parlamento Europeo discute dei braccianti del ghetto di Rignano nella totale assenza degli europarlamentari italiani. La testimonianza USB
Nella totale assenza dei parlamentari europei italiani, mercoledì pomeriggio a Bruxelles sono state discusse dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, la petizione proposta dal Segretario Generale della Federazione Sindacale Mondiale George Mavrikos, sulle condizioni dei braccianti del ghetto di Rignano, e quella del parlamentare del Partito Comunista Greco Sotiris Zarianopoulos.
Entrambe le petizioni sono state preparate dopo le due visite effettuate a Rignano dallo stesso Mavrikos e da Zarianopoulos, accompagnati dai militanti dell’Unione Sindacale di Base.
La Commissione Petizioni ha ascoltato sull’argomento Nzita Patric Konde del Coordinamento Lavoratori Agricoli USB, che ha portato il grido di aiuto e le denunce provenienti dai braccianti che vivono nel ghetto di Rignano, e ha stabilito che la petizione merita di rimanere aperta e che si tratta di una questione urgente, tanto da decidere di inviare una richiesta di spiegazioni al governo italiano e da stilare un elenco di raccomandazioni che richiamano le precedenti decisioni prese dall’Europarlamento in materia di sfruttamento e di migranti.
La petizione di Mavrikos:
La petizione di Zarianopoulos:
Questa, purtroppo, altro non è che l’ennesima dimostrazione del disinteresse dei parlamentari italiani nei confronti dei problemi dei lavoratori e della difesa della dignità sul luogo di lavoro.

Una situazione grave e vergognosa che si commenta da sola. Ai parlamentari italiani interessa solo il loro tornaconto.

USB Trentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.