Comportamento vergognoso

Il Parlamento Europeo discute dei braccianti del ghetto di Rignano nella totale assenza degli europarlamentari italiani. La testimonianza USB
Nella totale assenza dei parlamentari europei italiani, mercoledì pomeriggio a Bruxelles sono state discusse dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, la petizione proposta dal Segretario Generale della Federazione Sindacale Mondiale George Mavrikos, sulle condizioni dei braccianti del ghetto di Rignano, e quella del parlamentare del Partito Comunista Greco Sotiris Zarianopoulos.
Entrambe le petizioni sono state preparate dopo le due visite effettuate a Rignano dallo stesso Mavrikos e da Zarianopoulos, accompagnati dai militanti dell’Unione Sindacale di Base.
La Commissione Petizioni ha ascoltato sull’argomento Nzita Patric Konde del Coordinamento Lavoratori Agricoli USB, che ha portato il grido di aiuto e le denunce provenienti dai braccianti che vivono nel ghetto di Rignano, e ha stabilito che la petizione merita di rimanere aperta e che si tratta di una questione urgente, tanto da decidere di inviare una richiesta di spiegazioni al governo italiano e da stilare un elenco di raccomandazioni che richiamano le precedenti decisioni prese dall’Europarlamento in materia di sfruttamento e di migranti.
La petizione di Mavrikos:
La petizione di Zarianopoulos:
Questa, purtroppo, altro non è che l’ennesima dimostrazione del disinteresse dei parlamentari italiani nei confronti dei problemi dei lavoratori e della difesa della dignità sul luogo di lavoro.

Una situazione grave e vergognosa che si commenta da sola. Ai parlamentari italiani interessa solo il loro tornaconto.

USB Trentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *