CCNL Gomma Plastica. Al peggio non c’è mai fine

FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, UILTEL e FEDERAZIONE GOMMA E PLASTICA: AL PEGGIO NON C’E’ MAI FINE!
Dopo l’accordo sul nuovo modello contrattuale interconfederale, firmato il 9 Marzo 2018 tra Cgil/Cisl/Uil e Confindustria, che in buona sostanza è finalizzato alla riduzione dei salari,
puntualmente arriva per i lavoratori del settore “Chimici gomma e plastica” l’ennesima polpetta avvelenata, con la stipula dell’accordo del 2 Maggio 2018 targato ovviamente Cgil/Cisl/Uil e padroni.
ACCORDO VERGOGNOSO
Un pessimo accordo, che cancella definitivamente la possibilità di rivendicare piattaforme costruite sui bisogni reali dei lavoratori, anzi i futuri rinnovi dei CCNL saranno costruiti senza nessun confronto e consenso da parte dei lavoratori, ma solo sulle esigenze delle aziende del settore. E’ la fine del contratto nazionale inteso come possibilità di crescita salariale, che sarà predeterminato dall’IPCA, e consegna un potere immenso nelle mani delle aziende che potranno fare i massimi profitti a spese dei lavoratori.
ACCONDISCENZA TOTALE
Intanto, giusto per dare i primi segnali di totale asservimento ai voleri dei padroni, lor signori decidono di rinviare di sei mesi la data di scadenza del vigente CCNL posticipandolo al 30 Giugno 2019, ed in cui si prevedono due trance di “aumenti contrattuali “ a dir poco ridicoli: 21 euro (lordi) a maggio 2018 e 14 euro (lordi) a gennaio 2019 riparametrati al livello “f”.
ACCORDO SEGRETO
Accordo nato nella totale disinformazione e mai condiviso con i lavoratori, con trattative segrete tese solo a salvaguardare gli interessi delle parti firmatarie.
RIPRENDIAMOCI TUTTO
Lavoratrici e lavoratori, è giunta l’ora di riprenderci il maltolto, rompendo le catene costruite
intorno a noi da Cgil/Cisl/Uil/Confindustria, che per salvare se stessi ci condannano a vivere nell’austerità e nell’impoverimento!

USB Lavoro Privato – Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *