Malgara viola gli accordi

MALGARA : UNITA’ SINDACALE CONTRO LE VIOLAZIONI DEGLI ACCORDI SULLE SPETTANZE
La Malgara dopo gli scioperi dello scorso giugno promossi dallo Slai Cobas aveva provveduto celermente a pagare parte rilevante delle spettanze dei lavoratori ed a definire un piano di rientro per le rimanenti. Oggi gli operai della Malgara si ritrovano di fronte ad un vergognoso voltafaccia, non si tratta semplicemente di promesse non mantenute come tante volte accaduto nel passato, si tratta invece di una vera e propria violazione di un accordo formulato e proposto dalla stessa azienda ed ovviamente approvato unitariamente dai lavoratori. Infatti la situazione attuale non solo non vede ancora il pieno rientro delle spettanze, ma a questo l’azienda ha aggiunto un nuovo slittamento del pagamento degli stipendi che viene prospettato anche per i prossimi mesi. Tutto questo mentre la stessa azienda va sbandierando operazioni di ricapitalizzazione conseguenti all’entrata di ulteriori capitali apportati da nuovi soci stranieri.
A fronte della nuova situazione creatasi alla Malgara le organizzazioni sindacali interne, probabilmente per la prima volta, hanno definito un’unità d’intenti. In un’apposita riunione tenutasi nei giorni scorsi hanno stabilito insieme allo slai cobas, anche sulla base della positiva e proficua esperienza relativa agli scioperi di giugno, la data del 30 settembre come spartiacque dopo la quale si passerà unitariamente alle vie di fatto.
Questa azienda continua a giocare con la vita dei lavoratori e come successo in passato smette solo quando gli operai decidono di mettere in atto gesti eclatanti.
RSU SLAI COBAS MALGARA CHIARI E FORTI

54 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *