FiloRosso: Cena sociale

Quando:
31 Maggio 2014@20:00–23:30
2014-05-31T20:00:00+02:00
2014-05-31T23:30:00+02:00
Dove:
LAVIS
Via Mazzini
Sarzana SP
Italia

Sabato 31 maggio alle ore 20.00

presso la

Sala Polifunzionale di via Mazzini a Lavis

CENA SOLIDALE  con FILOROSSO

a sostegno dei progetti di cooperazione: con Cuba, energia rinnovabile-ambiente e forestazione con Uruguay, l’acqua bene comune protezione della riserva del Guarany 18,00 euro

MUSICA DAL VIVO

per informazioni e prenotazioni:
Guido 328 6665036
Tiziano 383 2203962

email: afilorosso@yahoo.it

Filorosso o.nl.u.s. nasce nel 1998;

inizialmente lavora sul territorio Trentino con attività socio-culturali nei settori della sanità, dell’ambiente e dell’immigrazione;

ma presto concentra la sua attività nella realizzazione di progetti di cooperazione internazionale e azioni di solidarietà (ad. es. donazioni di materiale sanitario, scolastico a Paesi Terzi).

Questo lavoro ha la sua ricaduta in loco con l’organizzazione di visite in Trentino di delegazioni dei Paesi cooperanti (Cuba, Uruguay, Ecuador) con incontri istituzionali regionali, provinciali e con la popolazione.

Attualmente l’Associazione sta realizzando due progetti:

  1. A Cuba: il quarto progetto (i primi due nell’ambito sanitario) che riguarda lo sfruttamento di bacini idrici già esistenti per la produzione di energia elettrica in comunità montane attraverso microcentrali (prodotte ad hoc dalla ditta Tamanini di Mattarello) ; questo dà vita ad attività sia produttive (un vivaio, un essiccatore per il caffè, una segheria) sia sociali (centro comunitario attrezzato con mezzi di comunicazione). Partner locali: il governo provinciale, l’università.
  2. In Uruguay: il terzo progetto sul tema dell’acqua come bene comune. Si tratta di interventi con le comunità locali nell’ambito della gestione delle risorse idriche attraverso la Comunicazione Partecipativa. Le comunità coinvolte si trovane all’interno del Sistema Acquifero Guaraní, la seconda riserva di acqua sotterranea più grande al Mondo. Interessa un’area totale di 1.200.000 km2 si estende nel territorio di Argentina, Brasile, Paraguai ed Uruguay. Si calcola che potenzialmente potrebbe fornire acqua potabile, di buona qualità a tutta la popolazione mondiale per i prossimi 200 anni. Il progetto si inserisce nelle battaglie della Rete uruguayana per il diritto all’acqua. Partner locali: l’Associazione Bertold Brecht, l’università

Lavis, maggio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.