Un paese ricattato e terrorizzato

Pubblichiamo questa interessante riflessione di Pietro Ancona sul voto di domenica e lunedì.
La redazione.
. Dobbiamo fare quello che conviene agli americani ed ai tedeschi e farci governare da un loro uomo di fiducia,. Non si accontentano più di un liberista sostenitore del sistema occidentale ma vogliono un loro complice. Un complice che spogli l’Italia delle sue residue ricchezze per donarle ai crucchi tedeschi ed ai mandriani miliardari USA.
Il discorso di Bersani di ieri conteneva un dato nuovo che è un atto di accusa contro di lui: ha avuto note critiche verso l’Europa per la prima volta. Ha detto che le politiche europee debbono essere corrette. E’ una nota critica ancora troppo timida ma che prende atto della natura antieuropeista del voto italiano. Due terzi dell’Italia ha votato contro l’Europa. Il voto berlusconiano ed il voto a cinque stelle è stato un voto da questo punto di vita patriottico, un voto insofferente per quella che lo steso Bersani ha chiamato “macchina di impoverimento” e cioè il complesso delle misure che ci vengono imposte dalla triade che lavora per i grandi miliardari da Golden Sacs a Rochefeller a Roschild che controllano l’Occidente con la Trilaterale.
Ancora non si sono decisi tra un accordo con Berlusconi lasciando i “populisti” all’opposizione ed un accordo con 5 stelle lasciando il Cavaliere all’opposizione. E’ certo che al Senato PD e Monti non fanno maggioranza e questo li fa rodere e divorare dalla rabbia. Non possono andare con Berlusconi dopo tutto quello che è stato vomitato in Europa ed in Italia contro di questo. Dovranno abbozzare e fare un accordo con i 5 stelle. La Sicilia docet: Ieri Crocetta spiegava alla Zanzara quanto è bello e come funziona l’intesa siciliana con Cinque Stelle. Si raccontano cose mirabolanti fatte in Sicilia. Io non ne ho visto e quando le vedrò le accoglierò volentieri.
Lo spread è l’arma che si usa per piegare l’Italia. In Libia i bombardamenti allo uranio. In Siria i contras sanguinari che da due anni devastano e massacrano un paese che era un esempio di pace e di civiltà. In Iran ed a Cuba l’emargo che può preludere ad atti di guerra veri e propri. In Italia ci tengono al guinzaglio dello zio Sam e della “culona” tedesca con la borsa e lo spread.
UN dato positivo in questo scenario controllato dagli artigli dei mercanti di moneta è il successo e la natura di Cinque Stelle. Arrivano in Parlamento persone molto perbene civili espressione dell’Italia che può essere quella del nostro futuro. Persone che debbono capire che non bastà l’onestà per cambiare le cose in Italia ma ci vuole una politica diversa ed indipendente ed in contrasto con quella capitalistica. Ma io ho tanta fiducia nelle forze nuove sprigionate dal movimento cinque stelle anche se ho preferito RC e mi dolgo nel profondo dell’anima per i comunisti scacciati dal Parlamento. Gli italiani non hanno fatto un buon affare ad impedire a RC ed ad Ingroia di entrare il Parlamento. Questa esclusione rafforza la mafia e la mafia-stato ed in parlamento non ci sarà più nessuno a lottare per l’art.18 e le pensioni a 60 anni e contro la schiavistica legge Biagi tanto amata da Napolitano.
Pietro Ancona

74 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *