Trentino Trasporti: USB Aderisce allo sciopero del 16 dicembre

trentnoTrasportiIn data 27 novembre 2014, l’Unione Sindacale di Base, ha espletato la seconda fase delle procedure di conciliazione e raffreddamento con Trentino Trasporti, innanzi al viceprefetto vicario, presso il Commissariato del Governo di Trento, come da obbligo della normativa vigente in materia di servizi pubblici essenziali.

La scrivente associazione sindacale, come peraltro già illustrati durante la prima fase delle procedure, ha esposto i punti, che questa organizzazione ritiene essenziali, ovvero: il mantenimento del contratto integrativo aziendale di secondo livello (che in caso di cancellazione significherebbe tra le altre cose, la perdita per i lavoratori dei 24 minuti ad agente unico), e la stabilizzazione dei precari, per dare certezze al loro futuro senza l’incognita del rinnovo contrattuale; inoltre si è richiesto l’avvio di una nuova trattativa per rinnovare il contratto aziendale, con nuove RSU, in quanto quelle attualmente in carica sono state sfiduciate dai lavoratori, e nel nuovo contratto integrativo venga inserito un accordo che elimini l’applicazione dell’allegato 4 del CCNL sul risarcimento del danno sostituendolo con una normativa aziendale di miglior favore.

A seguito di quest’ultimo incontro ed avendo espletato tutta la procedura senza che vi sia stata un’apertura da parte di Trentino Trasporti, su nessuno dei punti portati da USB, nei prossimi giorni la scrivente organizzazione sindacale provvederà ad aderire allo sciopero di 4 ore, indetto dalle sigle sindacali FAISA-CISAL ed ORSA, per il 16 dicembre c.a.

USB Lavoro Privato del Trentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.