ILVA: NO ai ricatti del governo

ILVA: il lodo Calenda non passerà alla storia.. NO AI RICATTI. NOI NON CI STIAMO L’ormai ex ministro Calenda tenta la carta del ricatto per costringere il sindacato ad accettare l’inaccettabile svendita di Ilva ad arcelormittal. 100.000 euro a testa per duemila esuberi, 5 anni di cassa integrazione, 8500 assunti da Arcelormittal e i restanti esuberi resterebbero in capo a […]

Continua a leggere

Primo maggio, niente da festeggiare con le stragi sul lavoro

220 omicidi sui luoghi di lavoro dall’inizio dell’anno. Questo è il numero di sangue che accompagna il Primo Maggio secondo l’Osservatorio indipendente di Carlo Soricelli. Che aggiunge che queste sono solo le vittime dell’attività lavorativa in fabbriche, cantieri, campi. Ad esse ne vanno aggiunte altrettante di incidenti “in itinere”, cioè nel trasferimento verso o durante il lavoro. In totale i […]

Continua a leggere

Ilva: decreto Renzi incostituzionale

Ilva, decreto Renzi incostituzionale: mise l’acciaio davanti al diritto alla salute Riconosciute le battaglie Usb La Corte Costituzionale ha sancito l’incostituzionalità del decreto con cui il governo Renzi aggirò nel 2015 il sequestro dell’altoforno 2 disposto dalla magistratura a seguito dell’esposto di USB sull’uccisione di un operaio Ilva sul lavoro. Con quel provvedimento l’esecutivo consenti all’acciaieria tarantina di proseguire le […]

Continua a leggere

Sanifonds: anatomia di una grande fregatura

Lavoratrici e lavoratori del Lavoro Pubblico trentino ci segnalano che durante alcune assemblee sindacali indette negli ultimi mesi da CGIL CISL UIL è stata dedicata gran parte del tempo disponibile alla propaganda del managment di Sanifonds per sollecitare l’iscrizione o il ritiro delle dichiarazioni di non adesione al fondo, lasciando in margine ogni discussione sulle condizioni del lavoro e sulle […]

Continua a leggere

Ilva, inaccettabile ricatto del ministro Calenda

Ilva, inaccettabile ricatto del ministro Calenda. Prima dei profitti c’è l’uomo Il ministro Calenda ha deciso la sospensione immediata del confronto con ArcelorMittal sulla procedura di cessione del gruppo Ilva tacciando di irresponsabilità la Regione Puglia e il sindaco di Taranto, promotori di un ricorso formale contro il decreto che accoglie il piano ambientale presentato dal colosso dell’acciaio. Il tentativo […]

Continua a leggere
1 2 3 4