Lettera al Presidente Napolitano

Egregio Signor Presidente della Repubblica, Mi scuso per il disturbo ma dopo il suo intervento a Rimini di domenica scorsa sento la necessità di esprimerLe tutta la mia amarezza. Lei ha richiamato la politica ad una “generica collaborazione” fra i partiti ma non si può dimenticare che abbiamo un governo sempre più distante dai problemi del paese, ostaggio dei vari […]

Continua a leggere

Si poteva dare un esempio all’Italia

Volentieri pubblico questo scritto di Sandro Giordani, ex delegato Fiom in pensione, sul tema della casta e dei costi della politica. Ezio Casagranda __________________________________ Eppure potevamo dare un esempio all’Italia Siccome si sentono affermare molti uomini politici che una fetta delle loro indennità viene devoluta in “carità” o in solidarietà è bene chiarire una volta per tutte che tale azione […]

Continua a leggere

Beni Comuni: Firma l’appello

Appello dei giuristi estensori dei quesiti referendari per l’ acqua bene comune e prime adesioni. La lettura della manovra di Ferragosto e del dibattito politico che ne ha accompagnato la presentazione produce una sensazione di profonda preoccupazione in chi ha a cuore la democrazia ed i beni comuni. Impressiona in particolare la disinvoltura con cui si maneggia una materia tanto […]

Continua a leggere

Sacconi:usa la crisi per colpire il lavoro

Mentre il duo Brunetta Tremonti sono impegnati a tagliare diritti e retribuzione degli Statali, eliminare i sussidi agli anziani non autosufficienti, il ministro Sacconi completa il trio introducendo nella manovra di soppiatto l’abolizione dell’articolo 18 ed i licenziamenti senza giusta causa. Infatti nella manovra viene recepito il “metodo Marchionne” attraverso la ratifica gli accordi illegittimi di Pomigliano e Mirafiori, l’adozione […]

Continua a leggere

25 aprile:ora e sempre resistenza

Cancellare le feste del 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno significa riscrivere la storia dell’Italia. Non esiste infatti alcuna motivazione economica che giustifichi un simile provvedimento. Anzi, come sottolinea la Federalberghi, si tratterebbe dell’ennesima mazzata al comparto turistico e recettivo colpiti a morte dalla cancellazione delle vacanze brevi. La motivazione vera è il carattere reazionario e antinazionale di questo […]

Continua a leggere
1 319 320 321 322 323