Glas Müller: presidio dei lavoratori sotto la sede della Cgil

I lavoratori della Glas Müller hanno presidiato la sede della Cgil di Bolzano.
Ieri 23 giugno i lavoratori della Glas Müller sono scesi in sciopero contro un accordo bidone e per chiedere il reintegro del loro compagno di lavoro licenziato dall’azienda per aver scioperato per di cambiare un accordo che permette alla direzione aziendale di variare a piacimento e senza preavviso l’orario e le giornate di lavoro dei dipendenti.
Durante lo sciopero dalle 10, 00 alle 12,00 hanno effettuato un presidio /denuncia davanti alla sde della Cgil di Bolzano per denunciare il comportamento inaccettabile ed ipocrita che questo sindacato ha assunto nella vicenda della Glas Müller.
Un presidio davanti alla sede di questi sindacati complici per denunciarne la loro PESANTE responsabilità POLITICA e MORALE in questa vicenda.
Vicenda che ricordiamo ha comportato sanzioni disciplinari di sospensione dal lavoro e dalla retribuzione per tre lavoratori mentre un quarto è stato licenziato in quanto rei di aver scioperato per difendere la loro dignità.
Se il licenziamento è sempre un atto violento della Direzione aziendale in questo caso l’azienda ha utilizzato, come scusante, il voltafaccia da parte di Cgil e Uil che al tavolo contrattuale hanno rinnegato l’iniziativa di sciopero da loro stessi organizzata e concordata con i lavoratori.
Questo modo di fare sindacato non è solo deprecabile moralmente e politicamente inaccettabile ma assume i contorni di un comportamento corresponsabile di questi sindacalisti.
Infatti, ora grazie al servilismo di CgilCislUil, la Glas Műller può usare la flessibilità in modo oppressivo e per certi versi anche in modo ricattatorio per occultare la sua disorganizzazione interna e togliere diritti e dignità ai lavoratori.
Questa mattina i lavoratori della Glas Müller, il sindacato USB lavoro privato con un piccolo gruppo di cittadini, che hanno voluto esprimere la loro solidarietà e vicinanza, hanno presidiato al sede della Cgil distribuendo volantini informativi alla cittadinanza per smascherare la doppia faccia di un sindacalismo complice e poco attento alle esigenze ed agli interessi dei lavoratori.
P USB Trentino/Alto Adige
Ezio Casagranda

257 Visite totali, 1 visite odierne

Un commento

  • Caso Glass Muller.

    Sindacati confederali= paraculi dei padroni.
    Quando si sveglieranno gli operai uscendo da questi sindacati corrotti, per passare ai sindacati di base, che adempiono onestamente all’unico compito per cui sono nati: difendere i lavoratori, e non la propria sopravvivenza?

    Saiani Aldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *