Finalmente una buona notizia

Un fantasma è pronto ad aggirarsi nei cieli della campagna elettorale prossima ventura. Non è il fantasma del comunismo ma quello del lavoro, cancellato, precarizzato, silenziato e svuotato dei diritti. Ciò avverrà grazie a un impegno che coinvolge molti soggetti e alla disponibilità che Antonio Di Pietro esprime sul nostro giornale a trasformare i due referendum sull’art.8 e sull’art.18 in […]

Continua a leggere

Marco, Valsusa e Vicenza: una sola lotta

Sabato 31 agosto In Valsusa e domenica a Vicenza i manifestanti No Tav e No dal Molin hanno, con il taglio delle reti, simbolicamente dimostrato che anche la militarizzazione del territorio non è sufficiente a piegare la volontà di lotta di un’intera valle nonostante le campagne dei Ma$$ media a favore di un’opera ritenuta inutile, dannosa e ambientalmente devastante. In […]

Continua a leggere

Mille in piazza a Taranto

Mille in piazza a Taranto, applausi al giudice Todisco: Un migliaio di persone partecipano per la prima volta a Taranto a una manifestazione voluta dal comitato cittadini e lavoratori liberi pensanti che ha come portavoce Cataldo Ranieri, operaio 42enne dell’Ilva e guida carismatica dell’associazione che è riuscita a portare in piazza altri comitati spontanei. Il comizio di Ranieri, che ha […]

Continua a leggere

Lavoro e salute: No ai ricatti

Il sequestro da parte della magistratura dell’Ilva di Taranto ed i successivi passi da parte della proprietà ha fatto emergere non solo la contraddizione fra diritto al lavoro e diritto alla salute ma che il modello ricattatorio di Marchionne viene ormai applicato su larga scala. Per molti, troppi nel governo, sulla stampa e nelle organizzazioni sindacali insistono che ai lavoratori dell’Ilva non resta che […]

Continua a leggere

Inquinare paga

È principio assodato, oltre che regola codificata nell’Europa cui quotidianamente ci viene ricordato di appartenere, che chi inquina paga. A questo principio si è attenuta la Corte di Strasburgo quando si è occupata del petrolchimico di Priolo in Sicilia, e anche la Commissione europea ha sollecitato il nostro Paese ad adeguarsi, minacciando sanzioni e ricorsi. A Taranto esistono pochi dubbi […]

Continua a leggere
1 54 55 56 57