Lavoro festivo o morte. Il caso di una commessa Eurospin

Il lavoro festivo è economicamente inutile (i consumi non sono affatto aumentati da quando Mario Monti lo impose come “normalità”), ma serve soprattutto a stabilire un rapporto di potere sui dipendenti. Un dispositivo dispotico contro cui #poterealpopolo si è mobilitato il 26 dicembre, dando seguito a una delle campagne condotte da anni dall’Usb. La riprova arriva da una notizia di […]

Continua a leggere

Ora basta!!! Incrociamo le braccia

Noi tutti dipendenti di Amr iscritti a Usb, presenti all’assemblea dei lavoratori del 22 dicembre  2017, di fronte alla pressochè totale chiusura emersa nell’ultima riunione del CdA (del 19/12/2017), abbiamo deciso di dichiarare lo stato di agitazione che inizia con lo sciopero odierno di tutta la giornata. Siamo consapevoli che la nostra astensione dal lavoro creerà disagio all’utenza, ma questo atto di rinuncia volontaria […]

Continua a leggere

Lavoro festivo fra diritti e consumo

In vicinanza delle festività torna alla ribalta il tema degli esercizi commerciali aperti nelle domeniche e nei giorni festivi. Non ci interessa la proposta Di Maio (M5S) che, sostanzialmente, lascia immutato il famigerato decreto salva Italia varato dal governo Monti – ma imposto dall’Europa nella famosa lettere degli 11 punti inviata da Trichet e Draghi nel settembre 2011 – in […]

Continua a leggere

Pubblico impiego: un contratto ispirato da odio ideologico

Firmato il contratto funzioni centrali. Usb: un brutto contratto ispirato da odio ideologico Dopo 8 anni di blocco contrattuale e tre giorni di maratona all’Aran alle quattro di questa mattina è stato firmato un brutto contratto per il Comparto Funzioni Centrali, del tutto insufficiente dal punto di vista economico a recuperare anche la sola inflazione registrata tra il 2010 e […]

Continua a leggere

Sait: 80 licenziati e maggior sfruttamento

Purtroppo, come era nelle previsioni il natale 2017 ha riservato un brutto regalo per i lavoratori del Sait di Trento: 80 licenziati e maggior sfruttamento per chi resta. Un brutto accordo arrivato dopo una finta trattativa, con scioperi (pochi) e spot, finalizzati a rivendicare, non il ritiro dei licenziamenti, ma un piano sciale da parte della PAT e della Federazione […]

Continua a leggere
1 2 3 52